home Vini, Storytelling In un bicchiere… guida pratica alla corretta degustazione del vino

In un bicchiere… guida pratica alla corretta degustazione del vino

In un bicchiere… guida pratica alla corretta degustazione del vino

qual è il giusto abbinamento tra bicchieri e vino? Se almeno una volta te lo sei domandato, questa è la guida pratica che fa per te

degustazione vino bicchiere

prima di tutto decidi che consumatore sei

bevi vino tutti i giorni, durante i pasti principali? Il bicchiere in vetro di casa andrà benissimo. Probabilmente il tempo che dedicherai alla degustazione è limitato e pertanto non avrai bisogno di analizzare a fondo tutte le complessità del vino che stai bevendo.

Tuttavia se stai pensando ad una cena tra amici, dove dedicherai maggior attenzione nella preparazione del cibo e di conseguenza al giusto abbinamento, il calice a stelo rivestirà una certa importanza.

Non è solo una questione di stile, quanto una vera e propria necessità.

Prova ad immaginare una esibizione di Listz: sarebbe lo stesso concerto se al posto del pianoforte ci fosse una pianola? Ovviamente no, eppure entrambe sono strumenti a tasti in grado di emettere musica

Lo stesso accade tra vino e bicchieri: il giusto strumento sarà in grado di farvi cogliere appieno la complessità che c’è nel vino.

Non ci credi? Prova!

Versa lo stesso vino in 3 bicchieri differenti: sarà come bere 3 prodotti diversi.

Vino e bicchieri. L’arte di abbinarli

Una questione di colore

Non scherziamo. Trasparente è il (non) colore giusto!
Nonostante troverai sul mercato i più svariati colori, il bicchiere trasparente è l’unico in grado di trasferite l’importanza delle sfumature.
Se invece non sai resistere alle tentazioni lifestyle, prova con il bicchiere nero: la vista non influenzerà il giudizio e la concentrazione ricadrà esclusivamente su gusto e olfatto. Ma… il rischio di bere vini torbidi e sedimenti è dietro l’angolo

 La capienza

Più è ampio meglio è.

Dato che sarà buona norma areare il vino nel bicchiere, meglio poterlo girare senza che fuoriesca.
Anche lo spessore non è da sottovalutare. Un calice (in vetro o cristallo sottile) esalta la percezione tattile in bocca.

La forma

meglio prendere spunto da questa infografica, che internet ci mette a disposizione

abbinamento vino bicchiere

casadivita

  • toulip e flute permettono alle bollicine di sprigionare le catenelle di anidride carbonica verso l’alto, liberando tutti i profumi che convogliano al naso grazie all’imboccatura stretta
  •  tendenzialmente i vini rossi si degustano meglio nei bicchieri ovali, che aumentano di capienza con l’aumento della personalià e del bouquet del vino, per offrire la massima esperienza.
  • spumanti dolci e moscati invece preferiscono la coppa larga poichè il profumo intenso non tende a disperdersi
  •  I bicchieri piccoli custodiscono meglio i vini passiti, da meditazione. Come uno scrigno infatti sanno mantenere intatte tutte le caratteristiche.

Quale preferiamo noi?

Noi stiamo dalla parte del vino: il bicchiere giusto è quello che saprà regalarti la sensazione di piacevolezza migliore.

A volte è sufficiente condividere una buona bottiglia con chi ci sa regalare un’emozione … come  bere un goto in compagnia di un vecchio nonno.

wine for good

(storytelling – wineforgood.com)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: